Fabbricati fantasma: la proroga della proroga

CON IL DECRETO MILLEPROROGHE 2011 SLITTA DI ALTRI TRE MESI IL TERMINE PER L’ACCATASTAMENTO DEI FABBRICATI NON DICHIARATI

Il decreto Milleproroghe 2011, approvato in questi giorni dal Consiglio dei Ministri, sposta al 31/03/2011 il termine per l’accatastamento dei cosidetti “fabbricati fantasma”, cioè quegli immobili che non risultano dichiarati al catasto o che hanno subito modificazioni non denunciate.

Il termine precedente era fissato al 31/12/2010, come già descritto in altri articoli; tuttavia, a partire dal 02/01/2011, resta valida la possibilità da parte dell’Agenzia del Territorio di attribuire agli immobili succitati una rendita catastale “presunta”, con ovvie finalità fiscali. L’attribuzione della rendita presunta potrà essere effettuata dall’AdT anche avvalandosi di convenzioni con le categorie professionali, in ogni caso gli oneri saranno a carico dei proprietari degli immobili. Si preannuncia che, per spingere gli interessati ad effettuare la denuncia definitiva degli immobili al catasto , le rendite presunte saranno tenute piuttosto alte. Pertanto è conveniente procedere privatamente, servendosi di un tecnico di fiducia, alla dichiarazione in catasto dei fabbricati; anche perchè a partire da aprile 2011 l’Agenzia del Territorio avrà la possibilità di procedere d’ufficio con costi decisamente maggiori oltre alle inevitabili sanzioni.