Esenzione ICI per i fabbricati rurali? Solo se in categoria A/6 o D/10

I FABBRICATI RURALI SAREBBERO SOGGETTI A ICI SE NON DICHIARATI NELLE CATEGORIE CATASTALI A/6 O D/10

Ennesima interpretazione sulla questione ICI per i fabbricati rurali: il sottosegretario all’Economia Sonia Viale, rispondendo ad una interrogazione di Alberto Fluvi (del PD), ha ribadito che i fabbricati rurali sono considerati tali, e quindi esenti dall’ICI, solo se accatastati nelle categorie A/6 (per le abitazioni rurali) o D/10 (per i fabbricati strumentali dell’attività agricola). Sonia Viale ribadisce quindi quanto espresso in una ormai famigerata sentenza della Corte di Cassazione di diversi mesi fa.

Da tecnico osservo però che la categoria A/6 è desueta (e inutilizzabile) da diversi decenni (anche le circolari n° 5 del 14/03/1992, la nota C1/1022/94 e la circ. n°4 del 16/05/2006 hanno ribadito la vetustà e la inutilizzabilità della categoria A/6); quanto alla categoria D/10, esiste solo dall’inizio degli anni 2000… prima il catasto faceva censire i fabbricati rurali nelle categoria ordinarie più simili, di solito C/2 o C/7.

Pertanto l’Agenzia del Territorio dovrà chiarire come comportarsi in sede di accatastamento ad oggi di una abitazione rurale (visto che la categoria A/6 non sembra utilizzabile) e come fare per gli edifici con diritto alla ruralità censiti dal 1993 fino all’istituzione della categoria D/10; forse sarà necessario procedere con ulteriori denunce di variazione per cambiare la categoria catastale: gli immobili strumentali all’attività agricola potranno essere dichiarati nella D/10, per evitare sanzioni e per rientrare nella possibilità di esenzione ICI. Difficile prevedere come ci si dovrà comportare per le abitazioni rurali, stante l’impossibilità di censirle in categoria A/6.  Gli organi competenti, con l’ausilio delle categorie professionali, dovranno chiarire la cosa.

I fabbricati rurali iscritti al catasto terreni, con diritto alla ruralità, che non hanno subito modificazioni e/o che non devono subire passaggi di proprietà possono rimanere iscritti al catasto terreni (vedi aggiornamento).

.

AGGIORNAMENTO: link alla notizia “Fabbricati rurali: le nuove disposizioni per l’esenzione ICI”