DoCFa 4.00.3: gli “imbullonati” e le “entità tipologiche”

docfa4003imgdocfa4003img docfa4003imgL’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile per il download una nuova versione del software DoCFa. Si tratta della release 4.00.3, e il suo utilizzo risulta obbligatorio a partire dalla fine di marzo 2016. Fino a tale data è consentito l’utilizzo della versione 4.00.2, a meno che non si tratti di variazioni rese ai sensi della legge “svuota impianti” (o “imbullonati”) per le quali l’utilizzo della nuova versione è obbligatorio da subito.

Il software presenta diverse novità. La più eclatante riguarda appunto la possibilità di redigere le variazioni ai sensi dell’art. 1, comma 22, della Legge 208/2015 (legge di stabilità). Questa Legge, che pone fine a lunghi anni di contenziosi tra aziende e fisco, introduce all’art. 1 comma 22 il principio delle esenzioni fiscali per gli “imbullonati”, ovvero per i macchinari (carri ponte, pannelli fotovoltaici, macchinari, gru, robot, forni, eccetera), a patto che non siano integrati nella struttura o nella copertura dei fabbricati.
Perciò sarà possibile presentare, utilizzando la nuova versione di DoCFa, idonee variazioni per eliminare dal conteggio della rendita i suddetti “imbullonati”; le variazioni presentate entro il 15/06/2016 avranno valore retroattivo dal 1° gennaio. Un bel risparmio per talune aziende. Le variazioni redatte ai sensi della legge 208/2015 art. 1 comma 22 saranno redatte una per ciascuna unità immobiliare, e saranno incompatibili con altre causali di variazione; tuttavia sarà possibile riportare sulla planimetria lievi modifiche che non alterano la natura, lo sviluppo planovolumetrico e la consistenza dell’unità immobiliare e che non hanno diretta influenza sul classamento. La nuova rendita proposta per questa causale di variazione dovrà essere obbligatoriamente in diminuzione rispetto a quella già in atti.

La release 4.00.3 introduce anche altre novità, tra le quali:

  • Modifiche alle diciture dei quadri 2NB parte 1^ e parte 2^, conseguenti sopratutto a quanto definito con la legge 208/2015 (ad esempio non si parla più di “Impianti Stabilmente Infissi” ma di “Elementi strutturalmente connessi”… o ancora: gli “Elementi Generali e di Sicurezza” sono variati in “Elementi generali strutturalmente connessi”).
  • Per le categorie speciali “D” ed “E” sarà necessario specificare la destinazione d’uso dell’unità immobiliare in uno specifico nuovo campo informativo; ad esempio per una unità censita in categoria D/7 bisognerà scegliere tra “0402 Magazzini ed altre strutture di stoccaggio”, “0403 Aree scoperte di stoccaggio”, “0501 Discariche per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (senza produzione annessa)”, “0502 Immobili destinati al trattamento delle acque reflue (senza produzione annessa)”, “1702 Immobili destinati ad ospitare ripetitori di segnali audiovisivi”… eccetera. Tutte le codifiche delle destinazioni d’uso sono riportate nelle Istruzioni Operative pubblicate con la versione 4.00.3 di DoCFa.
  • Per le denunce di nuova costruzione viene introdotto il concetto delle Entità Tipologiche; vengono individuate nell’elaborato planimetrico e sono le seguenti: Costruzione di Fabbricato (CFi), Costruzione Interrata (CI), Costruzione Sovrastante (CS), Area Libera (AL), Area Coperta (AC) . L’elaborato planimetrico dovrà contenere quindi, oltre alla solita rappresentazione dei subalterni, anche i singoli perimetri delle entità tipologiche, che troveranno corrispondenza nell’elenco subalterni. Sarà possibile associare un massimo di 5 distinte entità tipologiche a ciascun subalterno, scelte dando priorità alle costruzioni. La rappresentazione delle entità tipologiche non è prevista quando nella particella oggetto di dichiarazione sono presenti solo un’area libera e una costruzione di fabbricato. La modalità di rappresentazione delle entità tipologiche è esplicata nelle Istruzioni Operative pubblicate con la versione 4.00.3 di DoCFa, mediante alcuni esempi… esempi che al momento suscitano qualche perplessità.
  • I documenti prodotti da DoCFa ver. 4.00.3 sono in formato PDF/A (un po’ come già accade per PreGeo).

____________________

Link alla pagina di DoCFa 4.00.3 sul sito dell’Agenzia delle Entrate